Business Plan STARTUP: come farlo con esempio e modello 2019

Gen 04, 2019| Categoria: business plan, startup|
esempio Business Plan Startup

Business Plan Startup

Il tuo business plan per la tua Start Up delinea la tua strategia aziendale e cosa devi fare per raggiungere i tuoi obiettivi. Il business plan ti aiuta a decidere tra le tue opzioni, identificando le migliori opportunità e come sfruttarle al meglio. Puoi anche utilizzare il tuo piano aziendale per convincere banche, investitori e altri contatti chiave a supportarti nello sviluppo della Start Up.

Un buon business plan per la tua startup mostra una chiara comprensione del mercato e della tua attività. Stabilisce inoltre in che modo ti aspetti che l'attività possa realizzarsi e i requisiti di finanziamento.

Come fare un business plan per start up:


Risparmia tempo

Scarica Business Plan in Excel per Startup 2019

Download FREE


Modello Business Plan Startup (Fac Simile)

Download PDF


Esempio di Business Plan per Startup

Esempio



Esempio di Business Plan per Startup

1. Scopo della creazione di un business plan per startup

Essere chiari su ciò che il piano aziendale deve raggiungere.
Uno degli obiettivi principali di qualsiasi business plan è definire la propria strategia e il piano d'azione.
  • Questo in genere copre i prossimi 2-3 anni, a volte 5 anni.
  • Il piano spiega i tuoi obiettivi e come li raggiungerai.
  • Mettere il piano in forma scritta ti aiuta a focalizzare e sviluppare idee. Le priorità sono identificate. Le non priorità vengono eliminate, risparmiando tempo prezioso.
  • Una volta scritto, il piano è un punto di riferimento per le prestazioni del business.
  • Coinvolgendo i tuoi dipendenti nel processo di pianificazione completo, continui a creare un team impegnato e di successo.
A volte il piano è rivolto a persone esterne alla tua attività.
Per esempio quando devi:
  • Raccogliere finanziamenti bancari o azionari
  • Vendere la tua attività
  • Attrarre nuovi dirigenti
  • Attrarre partner commerciali, come distributori e agenti di commercio.
Potrebbe essere necessario personalizzare il piano per il target di riferimento.
Potresti volere che il piano "venda" il business. Ad esempio, alla tua banca o agli investitori istituzionali in capitale di rischio (venture capital e private equity). ​

2. Contenuto di un business plan:

Scrivi il piano con informazioni dettagliate quanto più possibile. Ma non includere tutti i dettagli nel piano. Lascia i dettagli per piani operativi o di marketing.
Mantieni il piano breve.
  • Concentrati su ciò che il lettore deve sapere
  • Taglia le “chiacchiere” - le informazioni superflue
  • Assicurati che non ci siano errori di ortografia
  • I piani aziendali dettagliati sono spesso rapidamente accantonati, poiché sono difficili da utilizzare su base continuativa.
Includi tutte le informazioni dettagliate necessarie in un'appendice.
Ad esempio, potresti inserire:
  • Previsioni finanziarie dettagliate e ipotesi
  • Dati di ricerche di mercato
  • CV del personale chiave (essenziale se stai cercando finanziamenti esterni)
  • Documentazione del prodotto o specifiche tecniche​.
Basa il tuo business plan sulla realtà o potrebbe essere controproducente.
Ad esempio:
  • Le previsioni di vendita eccessivamente ottimistiche possono portare a maggiori costi generali, seguiti da una crisi dei flussi di cassa e drastici tagli dei costi, che possono seriamente danneggiare il morale
  • Sii realistico, anche se stai vendendo l'attività a terzi. I finanzieri, i partner commerciali e i dipendenti vedranno piani eccessivamente ottimistici che ignorano le debolezze o le minacce. La credibilità della gestione può essere danneggiata.
Rendi professionale il piano.
  • Metti una copertina
  • Includi una pagina di contenuti, con la numerazione di pagine e sezioni
  • Inizia con un sommario esecutivo. Questo riassume i punti chiave, a partire dallo scopo del piano aziendale
  • Usa i grafici, se utili.
Anche se il piano è solo per uso interno, scrivilo come se fosse diretto a un estraneo.
  • Includi la documentazione aziendale o del prodotto come appendice
  • Fornisci dettagli sulla storia e lo stato attuale dell'attività.
Rivedi il piano.
  • Leggi il piano dal punto di vista del tuo lettore target. Ad esempio, prova a immaginare l'impressione che il piano farà sul tuo direttore di banca
  • Verifica che il piano sia realistico. Assicurati che includa le prove per di ciò che dici (magari in un'appendice)
  • Valuta i rischi. Cosa potrebbe andare storto (ad esempio se il tuo fornitore principale chiude o perdi un cliente chiave) e cosa faresti in merito?
  • Concentrati sul sommario esecutivo. Le persone spesso emettono giudizi provvisori sulla base del riepilogo esecutivo. Solo allora leggono il resto del piano per confermare la loro decisione
  • Mostra il piano agli amici e ai consulenti esperti e chiedi commenti. Quali parti non hanno capito o trovato poco convincenti?

3. Business e prodotti

Spiega la storia dell'azienda
  • Quando è iniziata la tua attività e quali progressi hai fatto fino ad oggi?
  • Chi possedeva eventualmente l’azienda in origine?
  • Qual è l'attuale assetto proprietario?
Descrivi qual è il tuo prodotto o servizio, evitando il gergo tecnico se possibile
  • In generale, cosa differenzia il tuo prodotto o servizio dai concorrenti?
  • Quali vantaggi offre ? Quali sono i suoi svantaggi e come li affronterai?
  • Quali sono gli sviluppi previsti?
Spiega qualsiasi caratteristica chiave del settore.
Ad esempio, eventuali regolamenti speciali, indipendentemente dal fatto che l'industria sia dominata da poche grandi aziende o da importanti cambiamenti tecnologici. ​

4. Mercato e concorrenza

Descrivi il mercato in cui vendi
  • Evidenzia i segmenti del mercato in cui concorri. Quali sono le caratteristiche chiave dei clienti in ogni segmento?
  • Quanto è grande ogni segmento di mercato? Qual è la tua quota di mercato?
  • Quali sono le tendenze importanti, come la crescita del mercato o il cambiamento dei gusti? Spiega le ragioni dietro le tendenze
  • Quali sono i fattori chiave che influenzano ciascun importante segmento di mercato? Qual è la prospettiva per i leader e il mercato?
Descrivi la natura e la distribuzione dei clienti esistenti
  • Si adattano al profilo del segmento di mercato scelto? Se no, perché no?
  • Esiste una forte concentrazione di vendite intorno a uno o due grandi clienti?
Delinea la competizione principale
  • Quali sono i prodotti o servizi concorrenti ? Chi li fornisce?
  • Quali sono i vantaggi e gli svantaggi rispetto ai tuoi? Ad esempio, prezzo, qualità, distribuzione
  • Perché i clienti acquisteranno invece il tuo prodotto o servizio? Dimostra di capire la reazione dei tuoi concorrenti alla perdita di affari e come risponderesti ad essa
  • Non criticare o sottovalutare apertamente i concorrenti.

5. Marketing e vendite

Dove posizioni il tuo prodotto o servizio sul mercato?
  • È di alta qualità e prezzo elevato?
  • È commercializzato come prodotto di nicchia a causa di una caratteristica particolare?
  • Quali caratteristiche di vendita uniche ha?
  • Su quali di queste funzioni ti concentrerai?
Qual è la tua politica dei prezzi?
  • Spiega in che modo i tuoi prodotti sono sensibili al prezzo
  • Descrivi ogni prodotto o segmento di mercato. Identifica dove si fanno i profitti e dove è possibile aumentare i margini o le vendite. Imposta i tuoi prezzi di conseguenza.
Come promuovi il tuo prodotto o servizio?
  • Ogni segmento di mercato avrà uno o due metodi che funzionano meglio. Ad esempio, marketing diretto , pubblicità o pubbliche relazioni
  • Se stai pensando di utilizzare un nuovo metodo, inizia su piccola scala. Un investimento fallito nel marketing può essere costoso.
Attraverso quali canali raggiungi il tuo utente finale?
  • Confronta i tuoi canali attuali con le alternative
  • Annota i canali di distribuzione usati dai tuoi concorrenti
  • Guarda le tendenze positive e negative nel canale di distribuzione scelto.
Come si fa a vendere?
  • Guarda l'efficienza economica di ciascuno dei tuoi metodi di vendita. Ad esempio, televendite, una forza di vendita diretta, attraverso un agente o su Internet con l’ecommerce
  • Includi tutti i costi nascosti della forza vendita diretta, come il tempo di gestione
  • Spiega quanto tempo ci vuole per realizzare le vendite (e per ottenerne il pagamento), quale sia il valore medio delle vendite e quanto i clienti possano darti ordini ripetuti nel tempo (Customer Lifetime Value - CLTV).

6. Gestione e personale

Stabilisci la struttura e le competenze chiave del team di gestione e dello staff
  • Chiarisci come si coprono le aree chiave della produzione, vendite, marketing, finanza e amministrazione
  • Affronta eventuali aree di carenza e i vostri piani per coprire questa debolezza
  • Spiega il tuo piano di reclutamento e formazione del personale, compresi i tempi e i costi.
Analizza la forza lavoro in termini di numeri totali e per dipartimento
  • Confronta i rapporti di efficienza con i concorrenti o con industrie simili. Le cifre utili potrebbero essere le vendite, i salari medi, i tassi di fidelizzazione dei dipendenti e le misure di produttività.
Essere realistici sull'impegno e la motivazione della forza lavoro
  • Mostra come sei impegnato tu e gli altri membri del team di gestione. Ad esempio, quanto hai investito nel business
  • Pensa a come sopravvivere alla perdita di un lavoratore chiave
  • Nota qualsiasi insolita pressione al rialzo sui livelli retributivi
  • Spiega tutti i piani per migliorare o mantenere la motivazione.

7. Operatività

Guarda la capacità e l'efficienza delle tue attività quotidiane e i miglioramenti pianificati.
Quali sono le premesse dell'azienda?
  • Quali sono gli impegni a lungo termine per la proprietà?
  • Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della posizione attuale? L'azienda dovrebbe espandersi o muoversi?
Quali strutture produttive ci sono e come viene organizzata la produzione?
  • Quanto è moderna l'attrezzatura?
  • Qual è la capacità delle attuali strutture rispetto alla domanda esistente e prevista?
  • Chi sono i tuoi fornitori chiave? Come li selezioni e li gestisci?
Quali sistemi informatici di gestione sono in atto?
  • Ad esempio, conti di gestione, vendite, controllo delle scorte e controllo di qualità
  • Sono affidabili? Possono occuparsi di qualsiasi espansione proposta?
  • Un finanziere sarebbe molto preoccupato se i sistemi gestionali fossero inadeguati. La gestione di un'azienda è sempre limitata dalla qualità delle informazioni disponibili.
I tuoi sistemi IT sono affidabili?
  • L'IT è un punto di forza (o punto debole) della tua attività. Lo sviluppo di sistemi IT per aiutare la tua azienda è di solito un problema importante.
Quali standard di qualità o normativi sono conformi al business?
  • Ad esempio, ISO 9000 o approvazione CE.

8. Conto economico previsionale della startup

Le tue previsioni finanziarie traducono in numeri ciò che hai detto della tua attività.
Impostare le informazioni finanziarie storiche per gli ultimi tre-cinque anni, se disponibili
  • Dividi le cifre di vendita totali in componenti omogenee. Ad esempio, vendite di diversi tipi di prodotti o a diversi tipi di clienti.
  • Mostra il margine lordo per ciascun componente delle vendite. Elenca quali costi sono inclusi come costi diretti per ciascun componente.
  • Mostra il movimento negli elementi chiave del capitale circolante di azioni, debitori commerciali e creditori. Utilizza i rapporti come il giro d'affari delle scorte (in mesi), il periodo dei debitori (in giorni) e il periodo dei creditori (in giorni)
  • Evidenzia le maggiori spese in conto capitale effettuate
  • Fornisci un bilancio aggiornato e un conto profitti e perdite
  • Spiega le ragioni dei movimenti di redditività, capitale circolante e flusso di cassa. Confrontali con le medie del settore.
Fornire previsioni per i prossimi tre (o anche cinque) anni
  • La sofisticazione delle tue previsioni dovrebbe riflettere la tipologia della tua attività. Per una piccola impresa può aver bisogno solo di profitti e perdite, vendite e flussi di cassa
  • Un'attività più complessa basata - o una con requisiti di capitale circolante complessi - avrà bisogno anche di previsioni di bilancio ​
  • Utilizza lo stesso formato delle informazioni storiche per semplificare il confronto
  • Indica chiaramente le ipotesi alla base delle previsioni. Questi dovrebbero collegarsi con le dichiarazioni nel resto del piano. Ad esempio, se il piano afferma che il mercato sta diventando più competitivo, i margini di profitto dovrebbero probabilmente diminuire
  • Sii realistico sulle previsioni in nuovi mercati. Ad esempio, quante risorse puoi dedicare alla vendita, quale percentuale di successo puoi aspettarti e quanto tempo ci vorrà per convincere nuovi clienti?
  • Guarda le tendenze generali dei numeri storici e di previsione. Sono credibili? Le previsioni consentono la possibilità di problemi e ritardi?
  • Considera scenari "what-if". Ad esempio, considera cosa accadrà al flusso di cassa se le vendite sono inferiori del 20% rispetto alle previsioni (o superiori del 15%).
Metti le previsioni finanziarie dettagliate in un'appendice alla fine
Includi un elenco dettagliato di ipotesi. Per esempio:
  • Il margine di profitto su ciascun prodotto
  • Quanto tempo ci vuole per riscuotere il pagamento dai debitori
  • Quali fornitori di credito ti offriranno
  • Quale finanziamento ti aspetti e il tasso di interesse che pagherà.
Utilizzare la previsione del flusso di cassa per prevedere eventuali necessità di finanziamento
  • Aggiungi un elemento di contingenza al fabbisogno di finanziamento indicato nella previsione (forse il 10-20%). Pensa a cosa potrebbero essere i picchi di metà mese
  • Identifica quali tipi di finanziamento desideri. Ad esempio, prestiti a lungo termine o una maggiore possibilità di scoperto
  • Includi i probabili interessi o dividendi di eventuali nuovi finanziamenti
  • Effettua test di sensibilità sul denaro richiesto riducendo gli elementi chiave, come le vendite o il margine. Nota i risultati
  • Indica perché è richiesto il finanziamento e per cosa verrà utilizzato.
Se necessario, chedi aiuto
  • I consulenti di piccole imprese presso le banche e le organizzazioni di supporto alle imprese possono aiutarti a mettere insieme previsioni finanziarie gratuite.

9. Analisi SWOT

SWOT analisi Startup Descrivi in una pagina i punti di forza, punti di debolezza, opportunità e minacce
  • I punti di forza possono includere il nome del marchio, la qualità del prodotto o la gestione
  • Le debolezze potrebbero essere la mancanza di finanziamenti, o la dipendenza da pochi clienti
  • Le opportunità potrebbero essere l'aumento della domanda o il fallimento di un concorrente
  • Le minacce potrebbero essere una flessione dell'economia o un nuovo concorrente.
Sii onesto riguardo alle tue debolezze e alle minacce che affronti
  • Spiega le circostanze attenuanti e le azioni difensive che stai intraprendendo.

TI SERVE UN PROGRAMMA PER REALIZZARE IL BUSINESS PLAN ?

Il Software Business Plan Excel 2019 è in italiano. Guarda le caratteristiche e Scarica la Versione FREE Gratuita.

Esempio Business Plan Excel